Collezionismi a Ca' d'Oro

Il soggetto del laboratorio sono quattro opere di arte contemporanea selezionate dalla collezione Franchetti, esposte alla Ca’ d’Oro di Venezia, in occasione dell’omonima mostra. L’attività didattica contribuisce ad modificare nei giovani partecipanti la percezione del celebre palazzo veneziano: non solo esemplare edificio del passato, ma anche luogo che parla al contemporaneo, dando voce all’arte del nostro tempo.

Opere e progetto del suono

I bambini si sono cimentati nella produzione di un apparato sonoro specifico per ogni soggetto: i suoni sono stati prodotti tenendo presente le qualità materiche peculiari dell’opera (sabbia, carta, metallo, cotone) e composti secondo principi colti osservando l’opera stessa (sequenze ritmiche, contrasti materici, processi di accumulazioni).

Superficie argento (Castellani,1970)

Timbro metallico per evocare la materia suggerita dall’opera; profilo impulsivo e sequenza ritmica per sottolineare la presenza di elementi puntuali (chiodi) disposti in successione regolare; alternanza di suono diretto e rovesciato per evidenziare la posizione di la tensione/pressione sulla tela. Opera di Castellani (1970)

Senza Titolo (Scarpitta, 1957)

Suoni di sabbia dalla differente grana per evocare i materiali costitutivi dell'opera. Composizione per accumulazione, per sottolineare la tecnica di realizzazione dell’opera. Nell'insieme, transizione da grana fine a grana grossa, in linea con l’avvicinamento all’opera.

Achrome (Manzoni, 1961)

Suoni prodotti soffiando in una bottiglia, piano, per evidenziare il carattere aereo dei materiali dell’opera. Composizione in sequenze ritmiche semplici, per sottolineare la serie iterativa di batuffoli di cotone, posti a distanze tendenzialmente costanti.

Lacerazioni verticali (Rotella, 1961)

Suoni prodotti lacerando carta e cartone, per evocare i materiali costitutivi dell'opera e le tecniche di realizzazione. In primo piano suoni di carta strappata, in secondo piano suoni di carta accartocciata per creare una relazione figura-sfondo sonora, analoga alla relazione visuale tra strappi e campitura.

CONTATTI

Stefano Luca

+39 3336433498

suonifreschi@gmail.com